sicurezza privacy albo amministrazione trasparente Lavora con la scuola - Chiamata Unica

Precedente

GLI STUDENTI DEL PILATI NEGLI USA

Dopo un lungo periodo di preparazione per lo scambio linguistico con la scuola di Burlington e il soggiorno degli studenti americani in Italia, è iniziato il viaggio negli USA di noi studenti delle classi quinte. Il soggiorno negli USA è stata un’esperienza stupenda, indimenticabile e di crescita. Stupenda e indimenticabile per l’accoglienza, per i rapporti con gli studenti e con le rispettive famiglie assegnateci e per tutte le attività e visite per noi organizzate, a partire dalla visita della città di New York a quella della città di Boston. E’ stata un'esperienza di crescita personale in quanto il soggiorno, seppur di breve durata, ci ha aperto a nuovi orizzonti e conoscenze e ci ha arricchito dal punto di vista umano e culturale. A questo proposito noi consigliamo a tutti gli studenti di accogliere questo tipo di opportunità qualora venga riproposta. Ringraziamo il nostro istituto e tutti i collaboratori che hanno promosso la realizzazione di questo progetto.

ll viaggio è una specie di porta attraverso la quale si esce dalla realtà come per penetrare in una realtà inesplorata che sembra un sogno.
(Guy de Maupassant)

Viaggiare è una scuola di umiltà, fa toccare con mano i limiti della propria comprensione, la precarietà degli schemi e degli strumenti con cui una persona o una cultura presumono di capire o giudicano un’altra.
(Claudio Magris)

 

UN RAGAZZO HA RACCONTATO COSI' LA SUA ESPERIENZA...

Riguardando tutte le foto e video di quelle due favolose settimane i sentimenti sono riaffiorati e la voglia di scrivere mi ha colpito come il raffreddore. Per chi mi conosce sa che le emozioni ed io non andiamo molto d’accordo, per chi mi conosce veramente sa che sono un pazzo. Anche se non l’ho dato a vedere molto le emozioni mi hanno sovrastato come se non ci fosse un domani; ricordo il primo giorno della prima settimana dell’inizio di questa esperienza, mi sentivo nervoso, non riuscivo a stare tranquillo, continuavo a pensare “e se il mio livello di inglese non fosse abbastanza per farmi capire?”, “e se non riuscissi a socializzare?”, pensieri che svanirono all’istante. Quel giorno portai l’americana che ospitavo in giro per la Val di Sole, ricordo che parlammo molto e lei si complimentò con me per il mio livello di inglese :). I giorni successivi passarono molto in fretta ma nel frattempo stavamo creando un’amicizia inaspettata con tutti, fino all’ultimo giorno quando la tristezza incombeva dappertutto, non volevano andarsene e noi volevamo che rimanessero qui con noi, è stato un arrivederci brutto, ma comunque un arrivederci. Sei mesi dopo toccava a noi raggiungerli, inutile dire come mi sentivo, non ci stavo più nella pelle, insomma quanti sognano di andare in America? Forse non tutti ma non credo nemmeno di essere l’unico. Dopo un viaggio interminabile arrivammo la e trovammo i nostri amici americani che ci aspettavano con ansia, fu una gioia enorme rivederli tutti; quella settimana è stata sicuramente la settimana più bella ed emozionante della mia vita. New York, Boston, tappeti elastici e tante altre esperienze che non scorderò mai, non le scorderò mai perché non ero solo, ero con i miei amici e non avrei mai e poi mai pensato di trovare persone con cui stringere un legame tanto forte. I giorni passavano e intorno a noi si creava un clima familiare sempre più grande, fino ad arrivare all’ultimo giorno in cui, per lo meno io, pensavo a tutti i fantastici momenti passati, ai momenti divertenti, a tutte le risate fatte, più ci penso e più mi convinco che se fossi stato con altre persone non sarebbe mai stato lo stesso. Tra abbracci, lacrime e belle parole abbiamo dovuto dire “arrivederci” di nuovo, ma la tristezza più grande è stato realizzare il fatto che nessuno di noi sapeva quando ci saremmo rivisti, sicuramente il momento più brutto è stato salire su quell’autobus giallo e dai finestrini salutare i nostri amici. Auguro a tutti di avere la possibilità di fare questa esperienza, non siate sciocchi afferrate al volo questa opportunità se vi si presenta e vi posso assicurare che non ve ne pentirete.

 

Servizi Istituto

registro mastercom docenti

registro mastercom genitori

quaderno elettronico studente

registro mastercom docenti serale

elearning

opedia cloud

gmail.fw

britannica school new

Calendario Impegni